Global InterGold, quello che non vi dicono

Chiariamo subito una cosa, con questo articolo non voglio far cambiare idea a chi ha preso posizione nei confronti di quest’azienda, sia essa buona o no. Voglio solo cercare di replicare il ragionamento logico che ho attuato io stesso per capirne qualcosa, quando dati alla mano le cose non erano così semplici come la mia testa credeva.

PREMESSA

E’ assolutamente necessaria, rispolveriamo gli studi di ragioneria e andiamo un attimo a chiarire alcuni punti:

Impresa: è un’attività economica professionalmente organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni o servizi.

Scopo: Lo scopo dell’impresa è creare profitto.

Questi sono assunti oggettivi, penso che possiamo tutti essere d’accordo con quanto scritto finora. Parliamo di imprese normali, non onlus, o ONG o aziende senza scopi di lucro, missioni, monasteri o chipiùnehapiùnemetta.

Adesso voglio che facciate un esercizio rispondendo a questa domanda: “come realizzo un profitto se ho un’impresa che produce o commercializza prodotti o servizi?”

Avete risposto “vendendo”? Se si siete fantastici, perché in effetti avete ragione, se avete risposto di no, bè sarebbe davvero bello capire cosa avete pensato, ma magari lo facciamo in un altro momento. Concentriamoci sulla vendita, ogni azienda ha bisogno di clienti, che siano nuovi o che siano fidelizzati non importa, l’importante è che acquistino. Ce la vedete l’Esselunga senza clienti? Secondo voi lavorerebbe bene?

Get response, azienda che vi offre servizi per l’email marketing vi regala 25€ se invitate un amico ad iscriversi…e lo fa per ogni amico.
Sky vi regala dei mesi gratis, non so quanti.
Vodafone ha fatto il piano you and me per permetterti di parlare con un numero Vodafone senza spendere nulla, non so se esiste ancora.

Oltre a offerte dirette come questa quante altre ne conosciamo? Carte regalo, sconti al raggiungimento di una certa soglia e via dicendo. Morale della favola, le aziende fanno pubblicità e comunicazione strategica per trovare nuovi clienti e per fare in modo che tu spenda altri soldi per acquistare i loro prodotti e servizi. Addirittura c’è un’azienda tedesca che ha inventato la spesa ad accumulo! Ti permette di pagare 50€ come anticipo e di pubblicizzare il supermercato, che è specializzato in prodotti biologici, non appena altre 2 persone hanno versato il loro anticipo e iniziato a pubblicizzare il negozio ti viene recapitata una spesa del valore di 400€. Non è fantastico? No, è una cazzata, perché sto parlando di Global InterGold.

PONZI PONZI PONZI PONZI vi giuro che ormai Charles Ponzi lo sogno di notte e la gente non ha capito un cazzo di che cosa sia realmente uno schema ponzi, ma l’argomento mi diverte e voglio ancora una volta spendere qualche parola al riguardo. Charles Ponzi, agli inizi del ‘900, ha creato uno schema di investimenti a catena grazie ai quali ha fregato un sacco di banche, come? Praticamente proponendo investimenti ad alto rendimento e pagando i primi con i soldi di chi entrava dopo.

Esempio pratico:
Io incontro LUCA e gli dico che se mi dà 1000 euro gli faccio guadagnare 200 euro al mese per 1 anno, Luca si fa 2 conti e la cosa gli piace, mette 1000 euro ora e ne riceve 2400 nel giro di un anno, un ritorno superiore al 100%. Ovviamente dico a Luca che è una cosa speciale, da sfruttare adesso e di dirlo ai suoi amici. A questo punto Luca trova latri 3 amici che sono interessati e io mi intasco nel primo mese 3000 euro, nel frattempo ne uso 200 da dare a Luca, cosi lui vede che funziona e si gasa abbestia e lo andrà a dire ancora in giro, io nel frattempo ho preso 4000 euro in totale e ne ho scuciti solo 200. Nel secondo mese altre 6 persone si aggiungeranno e io arriverò ad intascare altri 6000 euro, ne dovrò dare solo 800 a Luca e ai suoi 3 amici per far continuare il giochino, ma in tutto questo io ne ho già intascati 9000. Questo è uno schema PONZI, andrò avanti fino a quando nuove persone si aggiungeranno e quando avrò abbastanza soldi me ne andrò con il malloppo. Uno schema ponzi NON ha un prodotto, NON ha un servizio oppure ce l’ha ma è solo di facciata.

Come faccio a capire se un prodotto è di facciata? Semplice, mi faccio la famosa domanda “DA DOVE PRENDONO I SOLDI?”. Non vado avanti con i calcoli che ho già spiegato tantissime volte e sono anche contenuti dettagliatamente nell’e-book “come valutare le aziende di network marketing” che sarà tra poco in vendita sul sito, adesso voglio concentrarmi su Global InterGold, perché c’è da capire davvero se si tratta di una reale opportunità oppure di una grande cazzata.

Global InterGold innanzitutto ha sede a Londra e Nuova Zelanda, diciamolo subito cosi evitiamo qualsiasi discussione inutile, se questo vi basta per pensare che un’azienda sia truffaldina è meglio che lasciate il sito, non sono interessato a persone che ragionano in questo modo, vi ricordo solo che Equitalia ha sede legale alle Cayman (mi segnalano che non è vero ma poco importa, Berlusconi che almeno 1 lettore su 2 ha votato trasferiva soldi alle Cayman ma quando il tribunale gli ha chiesto chiarimenti lo avete fatto martire), eppure quando ci manda le caselle esattoriali siamo lì tutti a tremare e a pagare come se ci fosse stato detto dall’esercito.

Global InterGold vende oro. Altro dato di fatto, che vi piaccia o meno quello che fate nel momento in cui vi addentrate in Global InterGold è acquistare oro.

Global InterGold è un’impresa, quindi ha come scopo quello di realizzare un profitto. COME? Vendendo li suo prodotto (oro) ai suo clienti fidelizzati o a quelli nuovi? Quale opzione ha scelto per fare in modo di incentivare l’arrivo di nuovi clienti? Quella del chi trova un amico trova un tesoro, anzi in questo caso 2.

Global InterGold ci vende l’oro in 3 modi, o cash, o con finanziamento o facendoci lavorare un MINIMO. Nel terzo caso ci chiede solo di versare un anticipo e di trovare 2 persone interessate all’azienda. Ora se lo fa SKY non ci sono problemi, ma se lo fa Global InterGold tutti urlano alla truffa. Perché?

Semplice, fino ad oggi Global InterGold è stato presentato come network marketing, quindi tutti hanno cominciato il giro di seghe mentali relative a piramidi, alieni e fenici e gli esperti di ponzi sono arrivati presto alla conclusione che se l’equazione “non invito nessuno non guadagno” era vera allora era sicuramente un ponzi. La prima cosa che c’è da chiarire è che non esiste guadagno in Global InterGold, stai facendo un acquisto, non un lavoro che ti garantirà un guadagno.
Se non inviti non guadagni non è poi così vero, perché se fosse veramente un ponzi sarebbe anche vera l’equazione “più invito più guadagno”, cosa che in Global InterGold non si verifica. Qui si accetta subito una condizione, che è pago un anticipo e trovo 2 clienti per l’azienda, se volete potete pensare di essere procacciatori di affari.

Si ma io mi sono iscritto ho trovato le 2 persone e sono fermo. Bravo, sono sicuro che alle persone che hai invitato hai spiegato bene la parte relativa ai 2 clienti…se loro si impegnassero per trovarli tu non saresti fermo.

Come dicevo all’inizio non voglio convincere chi è ormai dell’idea che Global InterGold sia una truffa, ma dare qualche spunto a chi invece ci lavora su come poter approciare un possibile interessato. Non parlategli di network marketing, qui non deve fare rete, deve pagare un anticipo e trovare 2 clienti per l’azienda.

Non parlate di tempistiche, ci sono persone che chiudono i tavoli in 2 giorni e persone che ci mettono 1 anno, abbiate pazienza.

Fateli ragionare sul prodotto, i lingotti d’oro arrivano davvero, l’azienda li compra, l’azienda li paga, l’azienda ci guadagna. Se avete persone interessate all’oro ma non a trovare altri clienti sappiate che c’è la possibilità di acquistare l’oro a prezzo pieno e basta.

Ma soprattutto, smettetela di proporre Global InterGold come un network, perché non lo è! Buon lavoro

Post di Vincenzo Guerra.

Perchè Global Intergold è legale

Per Informazioni

Con oro rischio zero voglio!